Pashmine ricamate

la morbidezza e l'unicità in un pezzo che sarà solo tuo. Nessuno sarà uguale all'altro, ogni pezzo racconterà la storia di una sognatrice che saprà viaggiare al di là del tempo

340&Co. nasce dall'idea di una donna, forte e coraggiosa, che è anche mamma. In un attimo ha buttato il cuore al di là dell'ostacolo scegliendo di vivere e far vivere la bellezza. Insieme a lei una figlia che ha il debole per gli accessori...E il gioco è fatto. Nasce così 340, per caso, solo per amore della bellezza che un giorno salverà tutti.

Contattaci
Woman Wearing a Scarf
 
 
download.jfif

La storia

Un soffio di eterno

La parola Pashmina deriva Pashmineh (پشمینه), dal persiano pashm, che significa "lana" ed indica un prodotto tessile a base di lana cashmere, pregiatissima fibra tessile formata con il pelo della Capra Hircus (Chyangra in nepalese, altrove changthangi) che vive sulla catena montuosa dell'Himalaya tra NepalPakistan e il nord dell'India.

La parte più sottile e fine è la peluria del sottomantello ed è chiamata duvet, cioè lo strato inferiore soffice e lanoso; la parte più grossa con peli rigidi e ruvidi proviene dal mantello esterno ed è chiamata giarre. Per raccoglierlo si esegue una pettinatura manuale del mantello durante la stagione della muta, che avviene in primavera. La produzione si aggira in media tra 100 e 200 grammi di pelo fine per ogni animale adulto.

Le capre vivono nelle regioni montuose e degli altipiani dell’Asia. I paesi fornitori più importanti sono: Iran, Mongolia, Tibet, e Afghanistan. Modeste quantità vengono prodotte anche dalla provincia indiana del Kashmir.

Le particolari condizioni climatiche, i forti sbalzi di temperatura tra il giorno e la notte di queste zone, favoriscono lo sviluppo della peluria chiamata appunto duvet. Questa peluria ha la particolarità eccezionale, come del resto tutte le fibre animali (ma questa più di ogni altra), di termo-regolare il corpo dell'animale rispetto all'ambiente esterno, proteggendolo sia dalle basse, sia dalle alte temperature.

La fibra conosciuta anche con il nome di pashm ("lana") viene utilizzata per la realizzazione di scialli tessuti a mano nella zona del Kashmir. I primi riferimenti scritti a questi scialli si trovano in alcuni scritti indiani del III secolo a.C. Il vero inizio dell'industria della pashmina è da riferirsi a Zayn-ul-Abidin, signore del Kashmir nel XV secolo, che introdusse tessitori dall'Asia centrale per la lavorazione di questa fibra e instaurò un autentico monopolio della sua tessitura.

 

Contattaci

Milano, Italia

  • Facebook
  • Instagram
44fa27c2-311b-4818-9e1a-b9da2d8fb878.jpg
 
 
Donna con sciarpa

Politica aziendale

Abbiamo a cuore i nostri clienti

Abbiamo creato 340&Co. con un unico obiettivo: dare ai nostri clienti una esperienza di acquisto piacevole. Le nostre politiche aziendali sono esposte nel dettaglio di seguito, consultale e contattaci se vuoi saperne di più.

 

Spedizione e consegna

Come operiamo

Le spedizioni sono sempre incluse nel prezzo. Spediamo in tutta Italia e in Europa senza sovrapprezzo. Per altri paesi verifichiamo prima della spedizione eventuali oneri a carico del cliente.

 

Resi

Le condizioni

Il prodotto è sempre sostituibile per evidenti difetti di fabbrica. Se il prodotto non incontra i propri gusti è sostituibile con un altro di pari valore entro 5 giorni dall'acquisto

Ulteriori informazioni